Groenlandia: la vittoria del popolo Inuit a difesa della propria casa

La vittoria degli Eschimesi per difendere la Groenlandia dallo sfruttamento ambientale. Una sfida impari dal risultato sorprendente.

Groenlandia

Nel 1979 la Groenlandia ha ottenuto maggiore autonomia dalla Danimarca. Da allora il partito “Siumut” ha guidato il paese tra le difficoltà di un territorio così delicato e impervio. I recenti accordi avanzati con le grandi potenze mondiali, da tempo interessate allo sfruttamento del territorio, hanno portato ad una crisi di governo. Il partito ambientalista groenlandese degli Inuit hanno appena vinto le elezioni con un balzo di oltre 11% rispetto al 2018.

La posta in palio era davvero alta. Il Monte Kuannersuit è il secondo più grande giacimento di metalli rari al mondo e il quinto giacimento di uranio per dimensioni. Nel 2019 il presidente americano Donald Trump aveva intenzione di acquistare l’intera nazione, suscitando già allora proteste danesi e groenlandesi. Mentre nel 2021 stava per essere concesso lo sfruttamento minerario dell’intera zona artica alla società australiana “Greenland Minerals”. Uno dei soci è infatti la “Shenge Resources”, un colosso cinese nel settore dei metalli rari. Con questa vittoria verde la bianca Groenlandia ferma il progetto minerario Kvanefjeld. Per la prima volta i nativi Eschimesi hanno difeso l’isola più grande del mondo. Un piccolo popolo che ha trovato consensi tra i suoi isolati 56mila abitanti.

Groenlandia nel futuro

La sfida tra piccoli e grandi è destinata a durare negli anni. Il valore inestimabile del sottosuolo alimenta gli interessi enormi dei giganti economici che cercheranno comunque di ottenere compromessi. Al momento l’azione del leader Egede è chiara “vogliamo fermare il progetto”. Si punta ad una maggiore autonomia dalla Danimarca, alla quale l’isola è ancora legata nella politica monetaria, negli affari esteri e nella difesa. Se anche questo obiettivo verrà raggiunto le possibilità di preservare l’ambiente verrebbe rafforzata.

Siamo ancora in tempo per viaggiare tra le sue nevi incontaminate. Il turismo in Groenlandia, nonostante la sua lontananza, è più sviluppato di quanto si possa immaginare. Nei centri nodali abitativi non mancano gli uffici turistici che guidano e accompagnano i visitatori all’interno di una straordinaria esperienza di vita.

2 Commenti

  1. Gli interessi economici purtroppo danneggiano il Mondo, per fortuna questa grande oasi naturalistica per ora rimane ancora intatta, speriamo ancora per molto…

Racconta la tua esperienza in questo luogo